I vini di Valentina Passalacqua vincitori a Radici del Sud 2016

25 ottobre 2016

La provincia di Foggia, la più estesa a livello di ettari vitati e di produzione vitivinicola di tutta la Puglia, rappresenta un territorio a sé stante nell’ambito del vasto panorama enoico regionale. Questo perché, pur vantando a similitudine delle altre province un vitigno identitario come il nero di troia seguito in parte dal bombino nelle due versioni di nero e di bianco, qui si coltivano da tempo anche varietà extraterritoriali come il sangiovese, il montepulciano, l’aglianico, il trebbiano toscano, la malvasia del Chianti, il lambrusco, la falanghina e perfino una specie internazionale come il malbec, che nel corso degli anni sono diventate comunque stanziali.

E proprio con la falanghina l’azienda biologica Valentina Passalacqua (giovane e bella produttrice con una laurea in giurisprudenza conseguita alla Luiss di Roma) di Apricena ha ottenuto un lusinghiero successo all’ultima edizione di Radici del Sud (dove ha sempre ben figurato nel recente passato), laddove l’etichetta Cosìcomè Falanghina Puglia Igp 2014 si è piazzata al secondo posto assoluto nella propria categoria, come decretato dalla giuria dei Giornalisti.

continua a leggere l’articolo qui

 

ValentinaI vini di Valentina Passalacqua vincitori a Radici del Sud 2016